L’impegno dei giovani per i boschi alpini grigionesi

La BCG e il Bergwaldprojekt hanno creato 60 attività estive per giovani ragazze e ragazzi

Coira, 10 agosto 2018 – L’offerta di lavori estivi per scolari e studenti è limitata. Ecco perché, per la sesta volta, la Banca Cantonale Grigione (BCG) e il Bergwaldprojekt offrono a 60 giovani grigionesi l’opportunità di un’intera settimana di lavoro nei boschi alpini locali.

Per 15 giovani, l’ultima delle quattro settimane di progetto del Bergwaldprojekt di quest’anno termina questa sera a Ilanz. Sotto una guida esperta, i giovani volontari hanno dato un prezioso contributo per la manutenzione delle foreste di montagna locali. Alla giornata dei media di questo venerdì, Alexander Villiger, responsabile del personale della BCG, e Carmelia Maissen, sindaco di Ilanz, hanno informato sui benefici che queste settimane di progetto hanno apportato alla Banca e ai comuni partecipanti.

 

Lavori estivi molto ambiti

Per la sesta volta, la Banca Cantonale Grigione offre ai giovani un lavoro durante le ferie. «Con il progetto estivo BCG vogliamo concretizzare la nostra responsabilità nei confronti dell’ambiente e della nostra comunità. Allo stesso tempo offriamo ai giovani belle esperienze e opportunità di guadagno durante le ferie», così Alexander Villiger spiega l’impegno della Banca. Anche quest’anno, il progetto ha riscosso grande interesse e circa 150 giovani si sono candidati per un lavoro estivo a Coira, Trin, Klosters e Ilanz.

 

Sotto una guida esperta, i giovani volontari hanno dato un prezioso contributo per la manutenzione delle foreste di montagna locali.

 

La Banca Cantonale Grigione offre ai giovani belle esperienze e opportunità di guadagno durante le ferie.

 

Intervento prezioso per i boschi alpini grigionesi

Una foresta intatta protegge dal pericolo di valanghe, frane, erosione e inondazioni. Senza contare l’enorme importanza per l’habitat di molte specie animali e vegetali. «Mi impressiona che giovani che altrimenti vivono la natura principalmente solo nel tempo libero possono sperimentare così da vicino il significato dei boschi alpini e quale contributo possono dare per preservarli al meglio», commenta Martin Kreiliger, direttore del Bergwaldprojekt. Tra le mansioni svolte ci sono: la messa a dimora di piante, la costruzione di sentieri, la realizzazione di recinti contro i danni causati dalla selvaggina e lo sgombero delle aree naturali protette.

 

Conclusione e retrospettiva

Questa sera si tiene l’evento conclusivo con una cena collettiva. Gli stagisti della BCG hanno ripreso la settimana con fotografie e filmati e raccontano le proprie impressioni. Sono presenti anche i genitori dei giovani lavoratori e delle giovani lavoratrici.

 Le vostre informazioni supplementari

Comunicati stampa
Avvertenze legali
I prodotti e i servizi offerti nel presente sito web non sono accessibili alle persone con domicilio in determinati paesi (dis­clai­mer).
Crescere insieme.